Biografia

Biografia

Prof.essa Susanne Kelling

si diploma come concertista di violoncello al Conservatorio di Colonia, dove prosegue gli studi con il soprano americano Prof. Klesie Kelly, ottenendo il diploma di canto lirico con il massimo dei voti.

Si impadronisce poi del repertorio lirico italiano sotto la guida del baritono Sesto Bruscantini all' Accademia di Santa Cecilia di Roma. Nella capitale italiana è protagonista della "Cenerentola" al "Valle" e debutta nei ruoli di Dorabella nella "Cosí fan tutte" di e Rosina nel "Barbiere di Siviglia".

Dopo la vincita di una borsa di studio della fondazione "Richard Wagner", partecipa da solista a numerosi festival internazionali, fra cui "Settembre Musica" a Torino, "Emilia Romagna Festival", "Chants sacrés en Méditéranée" a Marsiglia, "Arts baroques en Provence" ad Avignone, "Musikfestspiele Potsdam Sanssouci", "Musiktriennale" a Colonia ed altri.

Realizza importanti collaborazioni con l' Ensemble modern di Francoforte, con le orchestre dell' opera di stato di Monaco di Baviera, della Bayerische Rundfunk della stessa città, con l' orchestra sinfonica di Amburgo, la filarmonica di Praga, l' orchestra della WDR di Colonia e numerose altre.

Effettua varie incisioni per cd e stazioni radiotelevisive

A Parigi, Bruxelles, Monaco, Berlino, Vienna, Atene, Roma, Milano e più città europee si esibisce in recitals lideristici, ovunque con significativo successo di critica e di pubblico.

Sotto la direzione di Zubin Mehta e Ivor Bolton ha cantato da solista all' opera di stato di Monaco di Baviera dove ha anche calcato le scene dello Staatstheater am Gärtnerplatz in personaggi della Carmen, della Cenerentola, di Gianni Schicchi, del Tabarro, di Suor Angelica e della Cavalleria rusticana. Le sue esibizioni si sono estese a diversi teatri lirici tedeschi fra cui quelli di Colonia e Düsseldorf.

In Italia Susanne Kelling ha cantato fra l' altro al San Carlo di Napoli, alla Fenice di Venezia, al Carlo Felice di Genova, al Verdi di Trieste e all' Arena di Verona.

Nel 2010 Benedetto XVI, in occasione del suo onomastico, le ha chiesto di interpretare, in una serata riservata, con il quartetto Henschel, "Le sette ultime parole" di J. Haydn (J. Peris) in una speciale versione per mezzo-soprano e quartetto d' archi ripresa in diretta dalla rete di Eurovisione. In prima mondiale, l' esibizione si è ora tradotta in un cd.

Nello stesso anno è stata insignita dell' Ordine del Cavalierato della Repubblica Italiana con la motivazione: "Per speciali meriti acquisiti nelle relazioni culturali fra Italia e Germania nonchè per i successi lirici sui palcoscenici”.

Carriera accademica
In parallelo con l' attività di cantante lirica, Susanne Kelling ha intrapreso una intensa carriera accademica, con cattedra di canto lirico alla Hochschule für Musik di Norimberga dove è impegnata nel perfezionamento di studenti di più parti del mondo.

Inoltre conduce corsi di master presso Holzhauser Musiktage in più località sulle sponde del lago di Starnberg (Monaco di Baviera), al Conservatorio L. Cherubini di Firenze, al Conservatorio B. Marcello di Venezia ed all' Accademia Europea di musica a Montepulciano.

STAMPA